ciao

Ciao, mi chiamo Maria Grazia, sono nata nel 1961 (leone), ho cominciato prestissimo a creare ... a sei-sette anni facevo le prime "giacchine" per le bambole (sciarpette con due buchi per infilare le braccia) .... poi fiori di carta, portamatite o portafiori con le mollette di legno, ricamo e maglie, tante maglie .... anche ora le idee sono tantissime, purtroppo il tempo è poco ma riesco lo stesso a ritagliarne durante la giornata per "liberarle" ....

giovedì 30 agosto 2012

una borsa di....borse

Da idee viste qua e la su internet... ho ancora parecchie borse, le "vecchie" borse di plastica per la spesa; sono anni che uso le borse di tela, le ceste o cassette per fare la spesa, ma alcune volte il supermercato o il venditore riusciva lo stesso a rifilarmi la borsa di plastica. Avevo provato altre volte a tagliarle in strisce e lavorarle ad uncinetto ma non mi piaceva il risultato. Però ho riprovato; il lavoro più lungo è proprio la trasformazione delle borse in lunghe strisce, poi con l'uncinetto n. 5 ho lavorato prendendo spunto da tre modelli di borse presi da riviste diverse (uno per il fondo, per la sagoma e per i manici) e poi ho aggiunto la tracolla per comodità.... ed ecco pronta la borsetta per portarmi in ufficio la bottiglietta dell'acqua e la merenda o il pranzo. 
Non l'ho foderata ma lasciata così com'è... In totale ho utilizzato 8 borse per la spesa, dello stesso magazzino, così le scritte pubblicitarie e il marchio colorato ha creato questo disegno che si ripete su tutta la borsa.

domenica 26 agosto 2012

Giardino Botanico - Viotte Monte Bondone

Il giorno di ferragosto, una giornata caldissima, ideale perciò per salire in alto e cercare un po' di fresco. Io e Guido non andiamo molto lontano, saliamo da Trento verso il monte Bondone; lasciamo la macchina in località Candriai e saliamo lungo la strada asfaltata prendendo in località Norge una mulattiera  che si restringe un po' alla volta fino a diventare sentiero, in alcuni tratti sconnesso e stretto e devo scendere dalla bici e spingerla. Si passa a mezza costa circa 100 m. di dislivello sotto la località Vason e dopo aver attraversato la pista da sci "Gran Pista" e il suo impianto di risalita, si sbuca nella conca delle Viotte, mèta della nostra escursione, e in particolare al Giardino Botanico.
Una bella panoramica di una parte del giardino...
... alcuni scatti dei numerosissimi fiori spontanei, flora alpina, piante officinali, alcune in via di estinzione, raggruppate per aree di origine ....
...e anche farfalle...
 ... e numerose libellule, una delle quali si è posata sulla mia maglietta, non ne avevo mai viste di così grandi...
 ... il laghetto artificiale che simula un lago alpino, completo anche di pesci...
E dopo questa bella visita, una sosta al rifugio per la pausa pranzo e il rientro, percorrendo un sentiero ancora più sconnesso di quello della salita..

Monte Roen

Sabato 11 agosto io e Guido abbiamo fatto un bel giro con le mtb alle pendici del monte Roen (alta valle di Non). Siamo partiti da Cavareno, passati dal paese di Amblar e poi proseguiti seguendo la segnaletica per la malga di Romeno. La strada, dapprima asfaltata, diventa poi sterrata e si restringe, in alcuni tratti abbastanza ripida; ogni tanto ci supera qualche auto che sale alla malga.
Alcuni scatti  fatti lungo la salita... un fungo detto mazza di tamburo..
... una bellissima genziana asclepiadea...
 .. la malga Romeno...
... e la cappelletta li vicina...
 ... la segnaletica alla malga per la salita al monte Roen, il rifugio Oltradige e altri percorsi; noi proseguiamo per il rifugio Oltradige...
 .. il rifugio Oltradige con il monte Roen alle spalle...
... la vista dal rifugio sulla valle dell'Agige...
 ... e la bellissima e buonissima fetta di crostata ai frutti di bosco che abbiamo gustato al rifugio prima del ritorno...
... un breve video fatto col cellulare...
video

giovedì 16 agosto 2012

aggiornamento sal

Ho finalmente terminato un'altra piastrellina del sal calendario Bent Creek proposto da Gabry; è però una piastrellina in ritardo, quella di giugno che ho appena finito; per essere in pari ora devo ricamare sia luglio che agosto, forse ce la faccio per fine mese...
Posto anche la piastrellina di maggio, mi sono accorta che non l'avevo ancora fotografata....

lunedì 13 agosto 2012

52 week project

Finalmente riesco a postare un po' di arretrati del progetto "52 week project" proposto da Simona
Come tutte le altre foto precedenti, anche queste hanno come soggetto il mio giardino....


Le piccole nigelle (io pensavo fossero fiordalisi, Cinciarella mi ha corretto...) fioriscono per quasi tutta l'estate alla base di una delle rose...
...il fiore della cicoria nata spontaneamente in mezzo al prato...
... le piccole campanule nel vaso-base del sostegno della teda parasole...
... i primi pomodorini, datterini dell'angolo dedicato all'orto...
.... ho cercato di capire cos'è questo bel fiore che è apparso tra la rucola, credevo fosse adonis estivo, sempre Cinciarella mi ha corretto, è una cosmea, un bel fiore di prato che chissà da dove è arrivato e si è salvato dal solito taglio del prato solo perché è in mezzo alla rucola...
.... ecco l'angolo della rucola....
 .... Attila incuriosito dal mio frequente controllo delle piante di pomodoro, uno dei piccoli angoli dedicati all'orto...
 ....il doppio arcobaleno dopo l'ultimo temporale venerdì scorso, 10 agosto....

domenica 5 agosto 2012

mtb sull'altipiano di Folgaria

Domenica 29 luglio: per sfuggire un po' all'afa del fondovalle io e Guido siamo saliti fino a Carbonare con le mountain-bike per fare un giro lungo il percorso della 100km dei forti, tracciato che, seppur suddiviso in vari tratti ad anello, negli ultimi due anni, abbiamo completato ormai tutto. Lungo il tragitto troviamo altri cartelli che ci indicano salite, discese, lunghezze, pendenze, alcune delle quali mi preoccupano un po' ma, lentamente, riesco a salire...
Il percorso segue strade forestali e vecchie strade militari, quasi tutto immerso nel bosco ma nonostante questo l'afa si faceva sentire anche quì.
Il profumo intenso dei ciclamini mi ha fermato lungo un tratto...
...qui sotto uno scorcio sull'altro lato della Valle dell'Astico, Nosellari, e dietro si intravede l'altipiano di Lavarone...
...un piccolo coleottero verde ha attirato la mia attenzione ad una delle molte soste durante la salita..
.. e una bellissima vanessa-io si è lasciata fotografare senza scappare quando mi sono avvicinata...
...guardate un po' dove e come è cresciuto questo albero... 
... i ruderi dell'ex ospedale militare austriaco raggiungibile anche a piedi salendo la "scala dell'imperatore", una scala in gradini di pietra che sale nei pressi di forte Cherle...
... le campanule, e molti altri fiori, ci accompagnano lungo tutto il percorso..