Ciao, mi chiamo Maria Grazia, sono nata nel 1961 (leone), ho cominciato prestissimo a creare ... a sei-sette anni facevo le prime "giacchine" per le bambole (sciarpette con due buchi per infilare le braccia) .... poi fiori di carta, portamatite o portafiori con le mollette di legno, ricamo e maglie, tante maglie .... anche ora le idee sono tantissime, purtroppo il tempo è poco ma riesco lo stesso a ritagliarne durante la giornata per "liberarle" ....

lunedì 15 agosto 2011

Val di Non

Sfruz
Venerdì scorso, 11 agosto, io e Guido abbiamo fatto un bellissimo giro con il rampichino, in Val di Non, sull'altipiano della Predaia....
Siamo partiti dalla località 7 Larici e scesi su stradine secondarie e di campagna a Smarano e giù fino ai laghi di Coredo e Tavon.
Da quì ancora strade forestali e sentieri in discesa fino al Santuario di San Romedio.
il Santuario di San Romedio
Finita la discesa bisogna poi risalire e da quì, salendo lungo la  bellissima (e ripida) gola della valle di Verdes in poco più di due ore siamo ritornati nella piana dei 7 Larici.




La mia intenzione iniziale era di fermarmi a prendere il sole, anche perché dai 13° del mattino la giornata ora era veramente calda, e lasciare che Guido finisse il giro che si era programmato.... invece, visto che non ero poi così senza fiato, ho preferito seguirlo, sempre con l'intenzione di ritornare non appena la salita fosse diventata troppo impegnativa.
La salita ad un certo punto è diventata veramente ripida, ma mi dicevo... ancora poco, alla prossima curva mi fermo e scendo alla macchina.... alla fine, dopo varie soste per riprendere fiato e ormai decisa a vedere la fine della salita, siamo finalmente arrivati alla malga nuova di Coredo dove ci siamo fermati per recuperare le forze (e riempire lo stomaco...menù fisso tris di canederli, polenta e spezzatino, craruti con pancetta e lucanica...) e prendere finalmente un po' di sole.
il custode delle nostre bici alla malga


Dopo il meritato riposo, di nuovo in discesa fino ai rifugi Predaia "ai Todés-ci" e Sores, piccola risalita al passo Predaia e arrivo ai 7 Larici.
In totale il percorso è stato di circa 33 km., molto impegnativo, ma molto, molto bello...

1 commento:

  1. Che bei posti! Anni di picnic domenicali in famiglia sui prati dei 7 Larici ;-) L'ultima volta che ci sono stata risale all'inizio estate 2010 , i prati non erano ancora stati tagliati e l'aria era decisamente frizzantina ma godibilissima... però sono tornata a casa con 2 zecche io e una mio marito (le piccole nulla, per fortuna). Però le fragoline di bosco, i mirtilli, i funghi.... ;-)

    RispondiElimina

Ti ringrazio per la visita e l'eventuale commento che vuoi lasciare, leggo con piacere tutti i messaggi; rispondo direttamente a ognuna via mail (controlla di non essere "no-reply" ed eventualmente lascia la tua mail) - Se non hai un' account puoi fare così: 1) Scrivi il tuo commento; 2) dove c'è "commenta come" apri il menù a tendina e scegli Anonimo; 3) Clicca su "pubblica".